MG Finanza Sostenibile


Vai ai contenuti

L'inesorabile declino del Petrolio

News

Durante la grande epopea del Future Petrolio Greggio WTI, non si leggeva altro che di giacimenti in esaurimento, di prezzo del petrolio in perenne crescita e della necessità di creare un'alternativa.Nel 2017 sappiamo che di petrolio se ne estrae troppo, in medio oriente si prova a ridurre la produzione sperando di far crescere il prezzo.

Non si legge altro che di inesorabile declino.

Entro 8 anni non saranno più prodotte auto o camion a combustibile fossile, il trasporto sta velocemente passando all'elettrico mandando in fallimento un settore che è stato egemone per quasi un secolo. Lo sviluppo di auto e camion senza pilota darà un ulteriore accelerazione al processo di switch.

Entro il 2024 cesserà la domanda di carburante da parte dei consumatori.

Questo è quanto si apprende da uno studio condotto dalla Stanford University.

Il prezzo del petrolio potrebbe trovare un punto di equilibrio intorno ai 25 dollari al barile mettendo in difficoltà paesi come Russia, Arabia Saudita, Nigeria e Venezuela, oltre che tutte le aziende operanti in mare con la tecnica Deepwater, non più sostenibile.

Il tema è esistenziale anche per molte aziende automobilistiche. L'auto elettrica -ed il self-drive- sposteranno gli equilibri di potere con l'ingresso di nuove aziende -Tesla ha già superato Ford in capitalizzazione a mercato- e margini di guadagno sempre più ridotti. Oltre allo sviluppo di servizi come Uber che beneficeranno del nuovo uso passivo dell'automobile e rosicchieranno importanti fette di mercato.

E' presumibile immaginarsi che le automobili saranno sempre più dei computer su ruote. Società come Google (NASDAQ:GOOGL), Apple e Foxcoon stanno già entrando nel settore, pronti a rivoluzionare il nuovo modo di concepire l'automobile.

Il punto di svolta arriverà presumibilmente tra 2 o 3 anni quando i nuovi modelli di batteria EV permetteranno di viaggiare per oltre 300km a carica con un costo complessivo dell'auto sotto i 30.000 dollari. Entro il 2022 i prezzi potrebbero scendere sotto i 20.000 dollari. Dopo il 2025 tutti i mezzi per strada, trattori inclusi, saranno elettrici.

Secondo lo studio della Stanford University, anche NASA e Boing starebbero lavorando a nuovi velivoli ibridi per il trasporto di persone.

L'introduzione dell'auto elettrica con self-drive permetterebbe anche l'abbattimento dei costi assicurativi -grazie alla drastica diminuzione di incidenti stradali- ed un risparmio complessivo di 5.600 dollari l'anno a famiglia. In compenso lo Stato americano potrebbe perdere 50 miliardi l'anno di tasse sui carburanti.

La Cina intanto si muove, incrementando gli acquisti per 7 milioni di auto elettriche entro il 2025. "The trend is irreversible" lo ha detto Wang Chuanfu, capo della Chinese Electric Car.

The trend is your friend.


Torna ai contenuti | Torna al menu